Home Cronaca Boldrini: “Da quando li denuncio i leoni da tastiera sono diventati conigli”

Boldrini: “Da quando li denuncio i leoni da tastiera sono diventati conigli”

CONDIVIDI

Laura Boldrini, il Presidente della Camera, insieme al ministro Fedeli ha illustrato il progetto #Bastabufale per la formazione nelle scuole. la Boldrini, nel suo intervento, ha voluto parlare anche del suo caso personale, che ha visto come protagonista la sorella. E poi ha invitato tutte le ragazze e donne a non abbassare la testa e denunciare, quando si è oggetto di prepotenze e abusi, anche sul web. Ecco le sue parole:

“Noi donne, che abbiamo fatto tante battaglie per essere rispettate, per aver gli stessi diritti, ci troviamo oggi al bivio: o noi accettamo l’umiliazione costante, o dobbiamo uscircene dai social e dalla rete. Non esiste, non esiste! E quindi, da quando ho deciso di denunciare, vi posso dire che c’è stato il crollo della violenza, il crollo dei messaggi violenti. Denunciate quindi, non rinunciate a convivere nell’umiliazione costante, perché questo non è tollerabile. Quindi, i ‘Leoni da tastiera’, sono diventati ‘Conigli in fuga’.

«Devolveró il risarcimento danni della denuncia contro l’autore della bufala su mia sorella alla ricerca contro il cancro. Un utilizzo perverso del digitale arriva anche ad alterare la democrazia. Sembrerebbe una cosa quasi impossibile invece sì perchè le fake news, le bufale non sono goliardate, sono azioni decise a tavolino e mirate ad un obiettivo specifico: usiamo i cittadini come pedine, manipoliamoli a scopo di interesse personale”.

“L’interesse può essere economico – spiega Boldrini -, c’è chi si arrichisce alle nostre spalle, ridendo di noi, c’è chi ci guadagna politicamente: infanghiamo l’avversario con le menzogne per avere la meglio, e quando la politica arriva a fare questo ha toccato il fondo, non c’è più niente dopo di questo”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here